fbpx

Le Organizzazioni di Produttori sotto la lente

Le Organizzazioni di Produttori sotto la lente

di Fabio Ciarla

Continua a crescere il numero di Organizzazioni di Produttori e di Associazioni di Organizzazioni di Produttori in Italia, il MIPAAF ha riconosciuto lo scorso anno una dozzina di OP in più rispetto al 2015, il cui numero è salito complessivamente a 310, mentre per le AOP siamo a 14 totali.

L’importanza dell’unione in organizzazione è legata a doppio filo con gli aiuti comunitari, che hanno superato la quota di 250 milioni di Euro e che lanciano l’Italia come uno dei Paesi che spende meglio questo tipo di aiuti destinati ai programmi operativi.

Secondo il Ministero delle Politiche Agricole ad essere ancora un problema è la poca omogeneità del sistema italiano.

Come esempi di questa caratteristica tutta tricolore si portano le sproporzioni tra i progetti presentati e approvati, che vanno in alcuni casi da programmi operativi inferiori a 100.000 Euro a programmi di oltre 10 milioni.

Inoltre c’è da riflettere sulla distribuzione delle OP, che al 70% si collocano al Centro-Sud (213 su 300, 40 solo nel Lazio) ma che, per dimensioni, raccolgono solo il 40% del valore della produzione.

Condividi questa News

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su tumblr
Condividi su pinterest
Condividi su email

ECONOMIA&FINANZA

MONDO AGRICOLO

OCM/PSR/PAC

Categorie