fbpx

Le donne nell’agricoltura

Le donne nell’agricoltura

Quando si parla di agricoltura i giovani e le donne sono i soggetti maggiormente penalizzati.

Nonostante siano molte le misure dell’Unione europea che puntano a diminuire le disparità nell’agricoltura, i risultati a tutela di queste due categorie non possono ancora essere considerati del tutto soddisfacenti.

La crescita del numero di donne che gestiscono un’azienda agricola si muove troppo a rilento, con un aumento di soli 3 punti percentuali tra il 2005 ed il 2013, dal 27% al 30% e solo grazie all’allargamento degli Stati membri Ue del 2004.

Anche quando a capo vi è una figura femminile, inoltre, si evidenzia una sostanziale inferiorità delle imprese da loro gestite rispetto a quelle a conduzione maschile: i 6,4 ettari medi gestiti da una donna risultano essere meno della metà di quelli gestiti da uomini, che arrivano a 14,4.

Dati molto interessanti riguardano l’intreccio tra questa disparità e l’ulteriore aspetto che affligge il settore agricolo, cioè l’elevata età media: tra i giovani imprenditori agricoli le donne sono di molto inferiori agli uomini, mentre tra gli over 65 il discorso si ribalta.

Fonte: Commissione europea

https://ec.europa.eu/info/news/future-cap-where-are-all-women_en

Condividi questa News

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su tumblr
Condividi su pinterest
Condividi su email

ECONOMIA&FINANZA

MONDO AGRICOLO

OCM/PSR/PAC

Categorie