fbpx

Il sud tra i pionieri dell’Agricoltura 4.0

Il sud tra i pionieri dell’Agricoltura 4.0

Si è svolta a Foggia la 69^esima edizione della Fiera internazionale dell’Agricoltura.

Quest’anno una novità importante: ITS Apulia Digital Maker, uno spazio dedicato all’Hi Tech.

All’interno del Nuovo Padiglione, aperto dal 28 aprile al 1 maggio, sono state presentate soluzioni all’avanguardia per le aziende italiane.

Tecnologie che possono cambiare, ed in parte lo stanno già facendo, i processi di comparti produttivi come quelli della cerealicoltura, viticoltura e olivicoltura.

Tra gli strumenti di maggior rilievo: droni, architetture IoT, sensori, dispositivi di mappatura GIS, app per la smart&precision agriculture e software appositi.

Uno spazio completamente dedicato all’Agricoltura 4.0 su cui l’ITS Apulia Digital Maker, unico nel settore dell’ICT (Information and Communication Technologies), sta investendo importanti risorse.

Le finalità, grazie al supporto del MIUR e del Ministero dello Sviluppo Economico, sono quelle di rendere più semplice il trasferimento dell’innovazione tecnologica nelle imprese e favorire la qualificazione del personale.

A rappresentare questo sistema, si sono presentate molte aziende italiane, soprattutto del sud Italia.

Questo fattore dimostra come la tecnologia applicata in ambito agricolo non sia solo appannaggio del nord, ma abbia ottenuto risultati importanti in tutta la regione.

Tra le varie proposte, diversi sistemi di supporto per gli agricoltori: il monitoraggio dei consumi, la conservazione delle risorse idriche e il monitoraggio ambientale, il tutto agevolato da sistemi digitali che rendono determinate procedure meno dispendiose e più efficienti.

Condividi questa News

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su tumblr
Condividi su pinterest
Condividi su email

ECONOMIA&FINANZA

MONDO AGRICOLO

OCM/PSR/PAC

Categorie