fbpx

Successo per la prima edizione di “Evoluzione, percorsi per l’extravergine di qualità”

Successo per la prima edizione di “Evoluzione, percorsi per l’extravergine di qualità”

Un appuntamento dedicato soprattutto agli operatori ci voleva, ecco perché “Evoluzione, percorsi per l’extravergine di qualità” ha riscontrato un grande successo già alla sua prima edizione, svoltasi lunedì 11 dicembre a Roma.

Ormai l’olio extravergine d’oliva, prodotto chiave della Dieta Mediterranea e della cucina del nostro Paese, sta conquistando un ruolo sempre più importante nella ristorazione, diventando un argomento capace di attirare, incuriosire, destare attenzione.

Se infatti fino a pochi anni fa – e ancora oggi, ma fortunatamente sempre di meno – questo prezioso alimento veniva considerato più come “grasso di cottura” che ingrediente con un suo valore gastronomico, oggi sono numerosi i ristoranti, le pizzerie e le botteghe (tra cui anche le nuove oleoteche ad esso esclusivamente dedicate) che lo selezionano e lo propongono in maniera attenta e consapevole.

“Evoluzione”, nelle sale dell’Hotel Savoy, ha visto la partecipazione di un pubblico numeroso e interessato composto da cuochi, ristoratori, enotecari, bottegai, sommelier, assaggiatori, giornalisti e blogger che hanno affollato sia i banchi di assaggio dove i produttori proponevano gli oli della campagna olearia appena conclusa, sia le sale dedicate ai seminari di formazione tenuti da alcuni tra i maggiori esperti del settore.

Dall’analisi sensoriale (fondamentale per saper riconoscere un buon extravergine da un prodotto difettato o non all’altezza della propria proposta gastronomica) alla ricchezza di cultivar e paesaggi dell’olio nel nostro Paese, dalle indicazioni per scegliere i diversi tipi di extravergine a quelle per utilizzarli al meglio in cucina, sui piatti e anche sulle pizze, la manifestazione è stata ricca di stimoli per tutti i partecipanti.

Ad organizzare l’evento La Pecora Nera Editore e Oleonauta, con lo scopo principale di far incontrare i produttori di olio extravergine d’oliva di qualità di tutta Italia e il mondo della ristorazione.

A suggellare il comune percorso di evoluzione che caratterizza da un lato l’innalzamento qualitativo della produzione di extravergine d’oliva “vero” (vale a dire lontano da frodi, sofisticazioni, uso di oli stranieri o di scarsa qualità) e dall’altro la maggiore attenzione e consapevolezza da parte della ristorazione, durante la giornata sono stati consegnati i premi delle guide cittadine de La Pecora Nera per gli indirizzi che prestano particolare cura all’extravergine, grazie alla collaborazione con Simona Cognoli di Oleonauta che ha formato gli ispettori.

Condividi questa News

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su tumblr
Condividi su pinterest
Condividi su email

ECONOMIA&FINANZA

MONDO AGRICOLO

OCM/PSR/PAC

Categorie