fbpx

Proposte modifiche al regime di sanzioni amministrative legate agli aiuti diretti della PAC

Proposte modifiche al regime di sanzioni amministrative legate agli aiuti diretti della PAC

Il Commissario europeo per l’agricoltura Phil Hogan ha presentato delle nuove misure atte a ridurre i possibili errori in fase di presentazione della domanda onde evitare le suddette sanzioni.

Il regime di implementazione della Politica Agricola Comune (PAC) ha portato con sé una sorta di paura per gli agricoltori a chiedere gli aiuti diretti della PAC a causa delle frequenti sanzioni amministrative in cui cadono i richiedenti.

Verranno introdotti tre nuovi elementi: controlli preliminari sulle domande di aiuti, che permetteranno al richiedente di correggere gli errori a 35 giorni dalla presentazione della domanda; la semplificazione del sistema delle sanzioni amministrative riducendole ad una, pari ad 1,5 volte l’area dichiarata in eccesso, mantenendo le soglie di depenalizzazione pari al 3% dell’area dichiarata in eccesso oppure a due ettari; infine un sistema di “cartellini gialli” per gli agricoltori che commettono la prima infrazione, la cui conseguenza è un controllo che avverrà nell’anno successivo.

Per maggiori informazioni sulla proposta, cliccare QUI.

https://ec.europa.eu/agriculture/newsroom/249_en.htm.

Condividi questa News

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su tumblr
Condividi su pinterest
Condividi su email

ECONOMIA&FINANZA

MONDO AGRICOLO

OCM/PSR/PAC

Categorie