fbpx

Osservatorio del Vino: nuovo record di incassi per l’Export 2015

Osservatorio del Vino: nuovo record di incassi per l’Export 2015

VINO. EXPORT 2015 È RECORD: VALE 5,4 MILIARDI DI EURO (+5,4%).

BOOM SPUMANTI: 985 MLN DI EURO (+17%) E 2,8 MLN DI ETTOLITRI (+15%)

Il 2015 è stato un anno da record per l’export del vino italiano che vale 5,39 miliardi di euro (+5,4% sul 2014), confermando pienamente le previsioni rilasciate dall’Osservatorio del Vino nei mesi scorsi.

I vini spumanti sono i veri protagonisti di questo successo, con un valore di 985 milioni di euro (+17%) e un volume scambiato pari a circa 2,8 milioni di ettolitri (+15%).

La voce che comprende il Prosecco guida questa domanda con un incremento del 30% a volume (oltre 1,8 milioni di ettolitri) e del 32% a valore (oltre 660 milioni di euro).

Questi i dati dell’Osservatorio del Vino relativi all’export 2015 del comparto, elaborati su base Istat da Ismea, partner dell’Osservatorio.

L’Osservatorio del vino, come confermano questi dati definitivi già preannunciati e analizzati nei mesi scorsi, è uno strumento strategico e affidabile – commenta Domenico Zonin, presidente Osservatorio del Vino – su cui poter contare per avere un quadro attendibile del panorama vitivinicolo e pianificare le necessarie azioni da mettere in campo, dal punto di vista aziendale e da quello istituzionale afferente alle politiche del vino con l’obiettivo di avere risposte concrete e tempestive rispetto alle esigenze di un settore complesso in continua evoluzione come questo.

Il dato complessivo che più colpisce – conclude Domenico Zonin – è il sempre maggior apprezzamento del nostro vino di qualità da parte del mercato internazionale, che evidenzia come la cultura del vino stia crescendo e, soprattutto, come il lavoro delle nostre aziende in termini di innovazione, sviluppo e ricerca sia ben percepito e stia finalmente portando gli sperati frutti, che auspichiamo ripaghino degli investimenti operati in tal senso durante questi anni.

A poco più di settimane dal via della 50ª edizione di Vinitaly, i numeri mostrano un settore vitivinicolo in continua crescita sui mercati esteri, forte di qualità e tipicità territoriali di dop e igp – afferma Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere –.

Ora l’obiettivo indicato dal premier Renzi è traguardare 7,5 miliardi di euro di export entro il 2020.

Bene, quindi, i 300 milioni di euro messi in campo dal Governo con il decreto OCM per la promozione del nostro vino all’estero, ma, alle aziende servono anche strumenti efficaci ed autorevoli come Vinitaly e il nuovo Osservatorio del Vino per sviluppare a livello internazionale il proprio business.

Vini e mosti nel complesso fanno registrare ottime performances nelle esportazioni 2015.

In primis, gli Stati Uniti confermano la fiducia verso il nostro vino, con un incremento in valore del 14% per un corrispettivo che sfiora 1,3 miliardi di euro, e oltre il 7% anche in volume (3,2 milioni di ettolitri). Per il Regno Unito l’export vale 750 milioni di euro (+13,3%) mentre la Germania fa registrare un -6,7% in volume e un -1,5% in valore.

Buone notizie anche dall’estremo oriente dove sia in Giappone sia in Cina il vino italiano cresce in valore rispettivamente del 3,4% e del 18%.

Per quanto riguarda l’export dei vini spumanti, la domanda è guidata dal Regno Unito con incrementi di 46% in volume e 51% in valore (oltre 270 milioni di euro), ma anche per gli Stati Uniti sono da sottolineare il +25% a volume e il +28% a valore, per corrispettivi di oltre 190 milioni di euro.

Bene anche i Paesi Scandinavi con incrementi a due cifre per le bollicine italiane sia in Svezia sia in Norvegia.

L’Import del 2015 tocca 2,8 milioni di ettolitri (+1%) per un corrispettivo di poco superiore a 320 milioni di euro (+7,4%). Le importazioni italiane sono concentrate sullo sfuso che, con 2,4 milioni di ettolitri, fa segnare il +4% su base annua ed una supremazia ormai consolidata della Spagna da cui nel 2015 sono stati importati 1,6 milioni di ettolitri di vino sfuso (+7%).

Scarica qui il report completo Ismea

TABELLE CON DATI COMPLETI

Esportazioni complessive italiane di vino e mosto – Principali Paesi clienti

 EttolitriMigliaia di euro
 20142015Var.%20142015Var.%
Stati Uniti           2.978.037           3.188.3647,1%        1.124.312        1.280.33413,9%
Germania           5.934.136           5.537.462-6,7%             976.375             961.687-1,5%
Regno Unito           2.973.648           3.230.7068,6%             658.409             746.20313,3%
Svizzera               711.245               693.694-2,5%             318.895             323.8211,5%
Canada              684.661              699.1522,1%            275.893            299.2048,4%
Giappone               430.333               433.8580,8%             152.627             157.8123,4%
Svezia               477.711               462.727-3,1%             143.951             149.3583,8%
Danimarca               415.965               404.057-2,9%             140.975             144.9562,8%
Francia               856.434               865.0641,0%             131.841             142.9878,5%
Belgio               299.483               306.0462,2%             100.930             107.2736,3%
Norvegia               257.427               243.995-5,2%               96.029               95.005-1,1%
Austria               508.857               454.783-10,6%               98.013               91.249-6,9%
Cina               255.367               269.2265,4%               75.632               89.03317,7%
Russia               409.987               292.852-28,6%             102.532               71.272-30,5%
Australia                 91.579                 96.0354,9%               37.916               40.6127,1%
Polonia               171.062               158.999-7,1%               37.482               37.6450,4%
Repubblica ceca               297.463               270.953-8,9%               32.543               33.7073,6%
Finlandia                 79.117                 76.871-2,8%               26.764               26.9690,8%
Brasile                 95.686                 87.802-8,2%               29.674               26.044-12,2%
Hong Kong                 30.949                 30.726-0,7%               25.470               26.0152,1%
Messico                 90.053                 91.5311,6%               23.422               25.1037,2%
Corea del Sud                 49.208                 51.9655,6%               22.370               24.1157,8%
Singapore                 22.210                 21.881-1,5%               15.236               15.092-0,9%
Altri                 16.486                 16.354-0,8%               16.486               16.354-0,8%
Mondo         20.413.257          20.054.640 -1,8%         5.114.328          5.389.808 5,4%

Fonte: Ismea su dati Istat

 

Principali Paesi clienti italiani di vini spumanti

 EttolitriMigliaia di euro
 20142015Var.%20142015Var.%
Regno Unito 606.117  882.85245,7% 182.120 274.74850,9%
Stati Uniti 411.566  512.42424,5% 152.087 194.92928,2%
Germania 218.168  228.2824,6% 83.760 86.2823,0%
Svizzera 106.533  111.1684,4% 47.590 52.80511,0%
Belgio 77.230 83.1507,7% 29.866 32.3328,3%
Giappone 67.049 63.679-5,0% 28.399 29.6904,5%
Russia 136.384 84.729-37,9% 40.230 26.257-34,7%
Francia 71.158 86.25621,2% 20.732 25.59423,5%
Svezia 53.371 63.82819,6% 20.894 24.10215,4%
Canada 38.190 45.76619,8% 18.248 21.78719,4%
Austria 67.215 49.854-25,8% 25.662 19.559-23,8%
Lettonia 76.180 44.514-41,6% 31.958 15.802-50,6%
Paesi Bassi 23.326 22.243-4,6% 11.988 15.64330,5%
Norvegia 25.984 30.82018,6% 10.927 13.46823,3%
Cina 50.843 44.843-11,8% 12.214 12.000-1,8%
Polonia 26.842 32.22520,1%7.918 10.15028,2%
Danimarca 26.345 27.2593,5%8.9629.86710,1%
Altri 323.089  359.86711,4% 108.283 119.96210,8%
Totale 2.405.591  2.773.758 15,3% 841.838 984.975 17,0%

Fonte: Ismea su dati Istat

Principali Paesi fornitori italiani di vini e mosti

 EttolitriMigliaia di euro
 20142015Var.%20142015Var.%
Francia          191.902        181.048-5,7%    147.305    160.4558,9%
Spagna       1.809.933     1.846.1492,0%       69.380       72.5204,5%
Stati Uniti          473.461        410.949-13,2%       45.111       41.335-8,4%
Australia            98.143        162.10965,2%         9.309       15.42765,7%
Germania            58.970           70.10418,9%       10.694       12.73019,0%
Portogallo            18.280           16.534-9,6%         6.038         5.748-4,8%
Austria            13.970           15.93214,0%         1.781         2.02713,8%
Slovenia               2.886             8.249185,8%             838         1.745108,3%
Ungheria            24.885           17.039-31,5%         1.703         1.604-5,8%
Svizzera                  661                96445,9%             763         1.30270,7%
Paesi Bassi               4.705             1.118-76,2%         1.003         1.13713,4%
Romania               8.600             7.574-11,9%         1.078         1.1173,6%
Nuova Zelanda               1.914             3.75196,0%             617         1.02265,8%
Cile               3.156             9.082187,8%             733         1.00937,6%
Regno Unito                  653             1.997205,7%             866             9398,3%
Altri            41.026           25.183-38,6%         5.370         4.761-11,4%
Totale      2.753.147     2.777.782 0,9%    302.590     324.876 7,4%

Fonte: Ismea su dati Istat

 

L’Ente Autonomo per le Fiere di Verona (Veronafiere) invia, a mezzo del suo Press Office, informazioni, notizie e comunicati stampa inerenti l’attività istituzionale, congressuale e commerciale dell’Ente medesimo.

Per leggere l’informativa ai sensi dell’articolo 13 D.Lgs. 196/2003 clicchi qui.

Se vuole opporsi al ricevimento di tutte le comunicazioni del Press Office Veronafiere, la preghiamo di inviare una e-mail a privacy@veronafiere.it con oggetto “NO PRESS OFFICE”.

Condividi questa News

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su tumblr
Condividi su pinterest
Condividi su email

ECONOMIA&FINANZA

MONDO AGRICOLO

OCM/PSR/PAC

Categorie